Petriano

Porto Pesaro rinasce con il Cantiere

Rinasce il porto di Pesaro con un cantiere. Lo specchio d'acqua chiuso da palancole infisse per otto metri sul fondo del porto, nell'area del vecchio scalo di alaggio, per uno sviluppo lineare di 140 metri. "Venti operai al lavoro, dieci ore al giorno, per costruire il cantiere più bello", ha scandito Stewart Parvin, il ceo di Lisa Group, società proprietaria del Cantiere Rossini che farà ripartire lo scalo. Il 'disegno' convince il sindaco Matteo Ricci "sempre più soddisfatto: da declino a rinascita e sviluppo del porto". "Ricordo bene - ha detto durante un sopralluogo nell'area - le facce degli operai dopo la chiusura del Cantiere navale. C'era grande amarezza, soprattutto per loro. Pensavano che il porto non avesse più futuro. Fino a quando abbiamo incontrato persone che volevano investire davvero: siamo stati fortunati, lo abbiamo capito subito". Per il sindaco è "un progetto serio, strategico, adatto alla nostra idea del Portobello: un porto commerciale, ma anche "attrattivo sul lato turistico".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie